Le Mie Creazioni

Hai dato un'occhiata alle mie creazioni hand-made? Clicca qui ed entra nella sezione "Le Mie Creazioni"

Mamma yogini ad alto contenuto green

Silueta Yoga Dorada Alessia soprannominata Alex da una persona infinitamente speciale. Una laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione in tasca e tante esperienze lavorative alle spalle. Insegnante di Yoga e meditazione per adulti e bambini, hostess di volo, educatrice con minori a rischio di devianza, educatrice di asilo nido, moglie e mamma Yogini h24. Leggi tutto

Su Facebook

Su Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

Ringraziamenti

Roberto: Roberto Antonacci
Andrea: CTROMA

Allattamento al seno: ecco come ho smesso di allattare dopo tre anni

Storia di un allattamento durato 3 anni

Nei miei post ho parlato spesso dell’allattamento al seno e di quanto sia davvero importante per svariati aspetti.
Per me e Francesco è stato un istante d’amore durato tre anni…

Mamma Guru: Le paure di una mamma
Immagino già alcune donne fare smorfie di disappunto leggendo queste parole, ma io dico che solo chi ci è passato può capire cosa significhi realmente. Non mi è mai importato del parere della gente che magari accetta scene al limite della decenza per strada ed in TV ma vede indecenza in una madre che allatta il proprio bambino magari fra la gente.

Allattare ovunque vogliamo è un nostro diritto

Io ho allattato per tre anni ovunque ed in ogni instante.

 

il mio latte non è acqua

 

Ogni volta che Franci aveva bisogno di nutrimento, affetto, coccole, sostegno, cura, tranquillità sapeva che poteva contare su me e “tetta” e così è stato per tre anni. Onestamente credevo che sarebbe anche continuato per più di tre anni l’allattamento, nel senso che non mi ero posta un limite temporale; sapevo che avrei continuato fino a quando avrebbe fatto star bene sia lui che me.

Mamma Guru e Franci

Essere pronte psicologicamente…

Un anno e mezzo fa frequentai anche alcuni incontri tenuti da una speciale associazione di volontariato per il sostegno all’allattamento al seno Latte+Amore=MammaMia, per cercare di capire come sarebbe stato il giorno in cui avrei smesso di allattare, come avrei dovuto affrontare psicologicamente quegli istanti così delicati ed importanti; quella stessa associazione mi aiutò e sostenne anche tre anni fa, quando ancora incinta, cercai di informarmi il più possibile per arrivare il più preparata possibile, al momento in cui avrei attaccato al seno il mio Franci.
Ancora una volta, sono contenta di essere arrivata pronta anche a questo “difficile” momento di “stettamento”, anche se forse pronte davvero non si è mai…
È stato un istante di infinite coccole per noi l’allattamento al seno, ed anche per Franci era un modo speciale ed unico per stare vicino alla sua mamma.

Mamma Guru: Santorini a misura di bambini

Il nostro addio

L’altra mattina l’ho allattato come tutte le mattine; appena sveglio era il suo modo per iniziare la giornata con dolcezza.
In quell’istante ho avvertito un “fastidio” a livello psicologico e fisico e mi è scattato qualcosa in un istante, che mi ha fatto capire che quella sarebbe stata l’ultima volta. Non credevo sarebbe mai capitato questo proprio nei giorni delicati dell’inserimento all’asilo ed invece è accaduto, il mio corpo mi ha detto che era arrivato il momento…
Ci siamo abbracciati forte piangendo assieme, gli ho spiegato che tetta era diventata ormai vecchietta, che dopo tre anni era stanca e voleva dormire per sempre. Ho preso delle garze e le ho attaccate con i cerotti al seno dicendogli che così, con il buio creato con le garze, avrebbe potuto dormire serenamente, per sempre.

 

Una giornata qualunque

 

Una difficile ma sentita decisione

Solo chi ci è passato può comprendere la tenerezza di quegli istanti, essere consapevoli della fine di un momento d’amore così intenso che ci aveva fatti sentire un tutt’uno per tantissimo tempo. Abbracciati piangevamo, e lui continuava a ripetermi “no Tetta non è vecchietta, no Tetta non ha bua”.
La sua tenerezza è per me disarmante, ma sapevo di essere davvero convinta e sicura di questa decisione.

image-25

 

Ho avvertito che fosse giunto il momento di stare vicini in altro modo, di continuare a coccolarci però in maniera differente; ho sentito che fosse il momento giusto anche per lui. Non credevo sarebbe mai potuto succedere in questi giorni già così colmi di importanti novità per lui; non avrei mai creduto di doverlo mettere, proprio ora, anche davanti ad una prova del genere, ma il mio corpo ha detto basta perché è stata la mia mente a deciderlo e quando è così, non si può tornare indietro.

 

il mio latte non è acqua


Come ha reagito?

Da una parte mi sarei aspettata scene colme di rabbia, invece no.
In alcuni momenti lo vedo triste, deluso e questo mi fa malissimo… da un bacino a “tetta” fa loro una carezza e si addormenta vicino accoccolato. Ogni tanto controlla che ci siano ancora le garzine, ma ormai anche lui è consapevole del fatto che “tetta” dormirà per sempre; è rassegnato perché mi vede decisa.

Non è facile per lui accettare che quella coccola non ci sarà mai più ed è come se rifiutasse anche altre manifestazioni d’affetto in quegli istanti, ma sono certa che il tempo lo aiuterà, anzi ci aiuterà.

image-24

 

Quando sarà giunto il momento lo capirete…

Mamme credetemi, capirete quando sarà arrivato il momento di smettere… saranno solo la vostra mente ed il vostro corpo a farvelo capire ed in quel momento saprete come fare, non sarà semplice ma solo quando sarete davvero decise, riuscirete.

Informatevi e seguite solo e sempre il vostro istinto e fatevi sostenere se doveste averne bisogno, da persone qualificate realmente e  dalle varie volontarie per il sostegno all’allattamento al seno, che sono presenti sul territorio.

Il vostro latte non è acqua!

Non credete che dopo l’anno di età il vostro latte diventi acqua, anche questo tema l’ho già affrontato precedentemente. Create una rete fatta di persone che vi sostengano, e vi aiutino davvero con corrette informazioni e lasciate perdere tutto il resto… ahimè girano troppi marci interessi attorno a questo tema e meno vi informerete e più alto sarà il rischio di cadere nella trappola…
Per il momento, care “mamme tetta” godetevi quegli istanti di infinito amore, viveteli intensamente e portateli per sempre con voi… il tempo passa troppo in fretta ed i nostri bimbi diventano grandi in un attimo…

 

image-23

A me quegli istanti mi mancano già tantissimo ❤️

Sarei contenta di leggere nei commenti testimonianze simili alla mia, se doveste aver voglia di raccontarmi, sono qui 💝

3 Comments

  1. Linda
    Ho pianto per l'emozione e per il ricordo degli stessi momenti vissuti con la mia piccola Frida. Grazie MammaGuru per aver voluto condividere questo momento così magico, speciale, intimo... Sei una mamma super! <3
    Reply settembre 14, 2016 at 14:41
  2. Dani
    Io ho smesso da poco, il mio bimbo ha 14 mesi, e ho lottato molto per allattarlo, anche se poco in realtà. Non volevo smettere e per noi era un momento bellissimo. Ma così , improvvisamente, è subentrato quel fastidio, quella sensazione di obbligo che non lo rendeva più piacevole. Così ho smesso, ho pianto come te, e sono stata determinata. Il mio bambino ha pianto parecchio, siamo stati vicini , l'ho coccolato e tenuto sul mio cuore. Tutto andava bene e dormiva tranquillo senza, ma ora è qualche giorno che ha ripreso la "crisi". Non so più come fare e spero passi presto. Un abbraccio
    Reply luglio 8, 2017 at 10:15
    • mammaguru
      mammaguru
      Ciao Dani, per caso in questi giorni ha qualcosa che non va? Hai notato altri cambiamenti o problematiche? Magari è accaduto qualcosa che gli fa desiderare nuovamente quel contatto speciale che per 14 mesi è stata la sua coccola speciale? Prova a farci caso. Ti auguro tanto vada piano piano meglio, ma infondo ne sono sicura Un abbraccio e grazie per aver condiviso la tua storia
      Reply luglio 11, 2017 at 21:46

Leave a comment