Ricordo le parole della dottoressa Saponaro, ginecologa docente dell’Accademia di Floriterapia: “Noi donne dovremmo ciclicamente assumere Pine, il Fiore del senso di colpa”… ed è proprio vero, credo che per genetica (la metto sul ridere) noi donne siamo predisposte a vivere questa sensazione come fosse un promemoria impostato dentro di noi che all’improvviso si attiva… e molto spesso lo attiviamo noi stesse anche quando non ce ne sarebbe il bisogno.

Pine

È uno dei Fiori di Bach che più utilizzo con le mamme, ma attenzione, non solo.

Spesso nei colloqui riaffiora senza troppi indugi questo senso di colpa anche nei papà, che esternano meno facilmente ma si portano appresso questo peso per non aver giocato abbastanza con il figlio, per non essere al cento per cento con la moglie, per essersi fatto sopraffare dalla stanchezza invece di dare una mano o di sfruttare al meglio il tempo disponibile… e diciamocelo, noi donne siamo brave a sottolinearlo.

Ma quel che più mi sorprende, ogni volta, come fosse la prima, è il senso di colpa che grava sul cuoricino dei nostri piccoli.

Un genitore spesso non lo avverte, i bambini a volte non vogliono dirlo a mamma e papà per paura di dar loro un dolore o semplicemente perché nelle loro testoline vedono la realtà diversa da come appare ai nostri occhi e per un nostro comportamento o una nostra frase mal interpretata si sentono in colpa senza alcun reale motivo: perché pensano di aver risposto male, perché credono di aver potuto dare di più a scuola, perché quel giorno vedono la mamma triste e si immaginano che ciò sia dovuto ad un loro comportamento o alla sgridata di due giorni prima.

E noi donne…bè, potremmo fare un elenco infinito dei sensi di colpa che ci assillano…. per aver portato il bambino al nido, per aver ricominciato a lavorare, per non aver ricominciato a lavorare, per non aver pulito a specchio la casa o per averlo fatto sacrificando tempo prezioso coi bambini, per esserci addormentate senza neanche dare il bacio della buona notte a nostro marito o per esserci prese quella serata di libertà da sole lasciando figli e marito a casa soli.

Il Pino silvestre

Pine è il Fiore di Bach n.24.
È il Fiore che aiuta a superare il senso di colpa e a non creare sensi di colpa immotivati.
È il Fiore dell’accettazione di sé, il Fiore che ci permette di vivere serenamente coscienti dei nostri limiti.
Andrebbe consigliato a tutte quelle persone che si rimproverano sempre qualcosa, che non sono mai soddisfatti dei loro sforzi e dei risultati ottenuti, che chiedono sempre scusa a tutti anche per inezie, che pensano di dover farsi carico di tutto giustificandosi con se stessi e con gli altri se si concedono un momento per loro o un piccolo regalo.
Pine aiuta a scrollarci di dosso questo peso che inconsciamente o meno ci portiamo appresso.
Che manifestiamo o che portiamo nascosto, o addirittura mascheriamo con un bel sorriso e una risata.

E allora non aspettate altro tempo, per stare meglio può bastare davvero poco.

 

 

Fiori di Bach ed Australiani una nuova rubrica su Mamma Guru

Rubrica mensile “Fiori di Bach e Fiori Australiani” a cura di Linda Beretta fisioterapista e floriterapeuta

I miei contatti  

www.figlideifioridibach.it
https://www.facebook.com/figlifioribach/
www.instagram.com/figlideifioridibach.1/

Le informazioni proposte in questo articolo non sono consulto medico e non sostituiscono in nessun caso il parere di un medico competente. Servono solo a darvi delle indicazioni, da un punto di vista floriterapico, per mantenere o ritrovare uno stato di benessere psicofisico. In caso di patologie di qualsiasi natura è bene consultare sempre prima il proprio medico.