Shop

Hai dato un'occhiata ai miei prodotti hand-made? Clicca qui ed entra nella sezione Shop

Mamma yogini ad alto contenuto green

Silueta Yoga Dorada Alessia soprannominata Alex da una persona infinitamente speciale. Una laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione in tasca e tante esperienze lavorative alle spalle. Insegnante di Yoga e meditazione per adulti e bambini, hostess di volo, educatrice con minori a rischio di devianza, educatrice di asilo nido, moglie e mamma Yogini h24. Leggi tutto

Su Facebook

Carrello

Categorie

Su Instagram

Load More
Something is wrong. Response takes too long or there is JS error. Press Ctrl+Shift+J or Cmd+Shift+J on a Mac.

Ringraziamenti

Roberto: Roberto Antonacci
Andrea: CTROMA
Le spedizioni in Italia sono gratuite sopra gli 80€
Worldwide Shipping

Pesto alle Foglie di Finocchio

In estate non è molto semplice stare ai fornelli, con le temperature alte vien voglia di staccarsi e mangiare cose fredde.

Se non si riesce a rinunciare a piatti come risotti o pasta, si potrebbe condirli con i pesti, freddi e semplici da realizzare che si conservano bene in frigo per qualche settimana, congelabili nel caso ne facciate in grandi quantità.

Avendo coltivato in giardino i miei primi finocchi, sono stata entusiasta di vedere tutto il ben di Dio che cresce assieme al finocchio:

  • radici utili per un decotto drenante davvero dissetante e gradevole nel gusto
  • il finocchio da mangiare crudo o cotto
  • i gambi e le foglie ottime cotte o come ingrediente per la nostra ricetta di questo mese

Il pesto di finocchio ha quel sapore particolare e fresco di questo ortaggio, è senza glutine, ricco di fibre e grassi buoni, le foglie si possono trovare nei mercati, direttamente dal contadino, oppure nel vostro orto.

Ingredienti

– 1 mazzo di foglie fresche del finocchio
– 2 cucchiai di semi di girasole
– 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
– 2 pomodori medi secchi
– 1 pizzico di sale (in alternativa un cucchiaino di miso in polvere)
– Olio extravergine d’oliva quanto basta

Procedimento

In un contenitore alto e stretto mettere tutti gli ingredienti in piccole parti e col frullatore ad immersione cominciare a creare il nostro pesto.

Aggiungere l’olio e gli altri ingredienti poco alla volta, il nostro pesto deve risultare cremoso.
Le foglie del finocchio non sono oleose come il basilico per questo motivo il pesto sembrerà sempre pastoso, vi sono però i semi di girasole molto oelosi ed il parmigiano che in parte compensano questa mancanza.

Assaggiare il pesto, se risulta poco saporito aggiungere parmigiano e mezzo pomodoro, se risulta poco cremoso aggiungere altro olio e semi.

Quando sarete soddisfatti del sapore inseritelo nei barattoli di vetro puliti e sterili, riponetelo in frigorifero, durerà 2-3 settimane.

Suggerimenti

Ottimo con la pasta, per aggiungere del sapore a piatti di pesce, per condire insalate di patate verdure fresche e sott’aceto, per insalatoni o insalate di riso.

 

La Rubrica Alimentazione Sana qui su Mamma Guru è a cura di Roberta

Seguitela anche sul suo blog La TEI – La Tanadell’EcoIdea: www.latanadellecoidea.blogspot.ch

condividimi... Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Leave a comment