Le Mie Creazioni

Hai dato un'occhiata alle mie creazioni hand-made? Clicca qui ed entra nella sezione "Le Mie Creazioni"

Mamma yogini ad alto contenuto green

Silueta Yoga Dorada Alessia soprannominata Alex da una persona infinitamente speciale. Una laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione in tasca e tante esperienze lavorative alle spalle. Insegnante di Yoga e meditazione per adulti e bambini, hostess di volo, educatrice con minori a rischio di devianza, educatrice di asilo nido, moglie e mamma Yogini h24. Leggi tutto

Su Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

Ringraziamenti

Roberto: Siti web bari
Andrea: CTROMA

Due figli autistici: la storia di mamma Tania

L’autismo non è una vergogna

Una mamma, la coraggiosa Tania Sartor, si racconta parlandoci della sua vita con due figli autistici, Denis e Andrea…

La nostra storia…

Ho scelto di pubblicare il mio nome in modo che possiate cercarmi attraverso i social, per condividere le vostre esperienze e perché credo fermamente che l’autismo non sia una vergogna e pertanto non voglio nascondere nomi e cognomi. 

I miei due bambini autistici 

Del mio primo figlio non sospettavo minimamente che potesse essere autistico, aveva delle crisi molto forti che però interpretavo come gelosia verso il fratello mentre per Andrea è stato veloce capirlo quando ha perso il linguaggio e lo sguardo a 18 mesi.

Ci è crollato il mondo addosso quando subito dopo la diagnosi del primo abbiamo avuto quella del secondo bambino.È stato devastante! 

Le Terapie

Subito abbiamo iniziato psicomotricità, tma e qualche ora di logopedia in un centro diurno per poi passare ad aba mantenendo tma.

Superfluo dire che le due indennità di frequenza non bastano a coprire le spese e mio marito è l’unico che lavora perché io seguendo loro sono impossibilitata.

Attraverso le terapie abbiamo raggiunto qualche miglioramento, ma Denis deve imparare a gestire le emozioni che purtroppo gli provocano crisi molto dure, Andrea invece ha una situazione ancora molto complessa, non ha più parlato e fa fatica a relazionarsi.

Un’infanzia negata

L’ autismo è un mantello che non ci toglieremo mai, che sta negando l’infanzia ai nostri bambini, è un mostro che rende la loro vita tutta in salita.

Il brutto di ogni disabilità è che il mondo non è pronto ad includere i nostri bambini, ragazzi, adulti. 

Siamo soli…

C’è tanta discriminazione, i distretti sanitari offrono pochissimo e le spese gravano sulle nostre spalle. Siamo soli.

Ai genitori mi sento di dire che questa sindrome porta una realtà molto dolorosa da vivere, dovranno essere molto forti ed uniti per raggiungere un unico obbiettivo: l’autonomia dei loro figli, per quando un giorno saranno soli.

 

Rubrica Mensile: “ Autismo Storia di un Bambino Speciale ” a cura di Valentina

Segui anche la sua pagina Fb 

Insieme ad altri 3 admin ha creato il gruppo “autismo senza filtri” che potrete trovare a questo link :

https://www.facebook.com/groups/174048781959736

 

Autismo Storia di un Bambino Speciale

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy
Sviluppato da Roberto Antonacci, siti web bari