Ieri 7 marzo in serata, la pubblicazione della bozza del Decreto Conte, riguardante le misure nazionali di contenimento dell’Emergenza del Coronavirus, ha provocato molto panico soprattutto fra gli abitanti delle Zone Rosse.

La fuga del Senso Civico…

E così abbiamo guardato attoniti video diventati virali in pochi minuti, di stazioni del Nord Italia prese letteralmente d’assalto… in barba a tutte le misure e le disposizioni riguardanti la sicurezza… più e più volte ripetute in questi giorni.

Scommetto che un certo numero dei meridionali senza senso civico e rispetto dei diritti dei più indifesi, che in queste ore stanno fuggendo dalle Zone Rosse, sono proprio quelli che fino a ieri rinnegavano le loro origini, le loro radici, criticando il Sud in tutto e per tutto, vantandosi fra l’altro con il loro “nuovo” finto accento settentrionale…

Oggi tornate a casa… nella vostra Terra di origine… quella che fino a ieri avete tanto criticato!

Magari fra questa gente che scappa e/o che adesso vorrebbe scappare al Sud ma è settentrionale!?.. c’è, anche, chi era d’accordo a chiudere i porti, c’è chi non riusciva nemmeno lontanamente a provare empatia per chi lasciava la propria Terra stivato come bestie su barconi fatiscenti, cercando di fuggire da un pericolo mortale, in cerca di un futuro migliore per sé e per i propri figli…

Ed adesso queste persone cosa dicono? Di sentirsi come profughi!

Oggi scappate, scappate come pecore quando basterebbe starsene chiusi in casa osservando le regole, la quarantena, e le disposizioni date da chi ci governa, senza fare i furbi!

Questa non è Democrazia, questa sta diventando Anarchia!

Nel dolore e nella paura siamo tutti uguali… ma non dobbiamo mai dimenticare il senso civico, il rispetto nei confronti del prossimo, il buonsenso!

Accendete il vostro cervello ed anche il vostro cuore… pensate che le vostre azioni irresponsabili, stanno mettendo a rischio altre persone…

#iorestoacasa

Con i vostri atteggiamenti menefreghisti… rischiate inoltre, di sovraccaricare e far di conseguenza collassare l’intero Sistema Sanitario Nazionale.

Attenzione non mi rivolgo solo ai meridionali che in queste ore stanno scappando per tornare al Sud, ma anche a tutti quei settentrionali che fino ad ieri non hanno saputo rinunciare agli aperitivi o alle serate pensando… tanto muoiono solo gli anziani e gli immunodepressi…

State a casa, e se siete tornati al Sud dalle Zone Rosse, mettetevi in auto quarantena…

Cerchiamo di mettere da parte l’egoismo, siamo ragionevoli, responsabili, civili… solo così possiamo vincere questa battaglia.

Infondo si tratta di piccoli sacrifici per una grande causa.

Pensiamo ai nostri nonni che poco più che ragazzini partirono in guerra… cosa direbbero oggi di noi??!!!

Certo è che questa terribile situazione, porterà tutti noi a riflettere sul nostro modo di essere, di sentire, di vivere, e rapportarsi con il prossimo…

Forza ragazzi!

(Tutti coloro che sono di rientro al Sud dalle Zone Rosse devono autosegnalare il proprio nominativo alle Autorità competenti.

Si prega di compilare questo modulo sul sito della Regione Puglia.

A ciò dovrà seguire la quarantena obbligatoria.

Ogni violazione delle disposizioni del DPCM e del Decreto del Presidente della Giunta regionale comporta una responsabilità penale ai sensi dell’art. 650 c.p., punibile con l’arresto e l’ammenda.

Link al modulo >> https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus )