Le Mie Creazioni

Hai dato un'occhiata alle mie creazioni hand-made? Clicca qui ed entra nella sezione "Le Mie Creazioni"

Mamma yogini ad alto contenuto green

Silueta Yoga Dorada Alessia soprannominata Alex da una persona infinitamente speciale. Una laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione in tasca e tante esperienze lavorative alle spalle. Insegnante di Yoga e meditazione per adulti e bambini, hostess di volo, educatrice con minori a rischio di devianza, educatrice di asilo nido, moglie e mamma Yogini h24. Leggi tutto

Su Instagram

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

Ringraziamenti

Roberto: Siti web bari
Andrea: CTROMA

Reiki: cos’è ed in cosa consiste

Reiki: cos’è ed in cosa consiste

Reiki è un sistema di guarigione Bio-energetico strutturato su 3 livelli, è un Metodo di Risveglio dello Spirito, Crescita Personale e sistema di Autoguarigione.
La parola Reiki deriva dalla traduzione di un ideogramma giapponese che indica l’energia vitale universale, Rei – significa “qualcosa di misterioso, miracoloso e sacro”; essa sta ad indicare l’Energia primordiale (Divina) è quell’energia che esisteva ancor prima della creazione dell’universo, il principio divino dal quale è scaturito il Big Bang e che ha portato alla creazione dell’universo in tutte le sue manifestazioni (Ki).
Ki – significa “atmosfera” o “qualcosa che non si vede” o anche “l’energia dell’universo”. Tale termine indica l’Energia Vitale Universale intrinseca ad ogni essere e/o cosa.

Il Ki permette ad ogni cosa di esistere ed agli esseri viventi di vivere; è l’energia che regola il funzionamento stesso dell’Universo. È il corrispondente del Chi per i cinesi, del Prana per gli indù, Luce o Spirito Santo per i cattolici, ecc la manifestazione, quindi, in ogni organismo vivente.
L’energia viene canalizzata attraverso le mani, ma anche dalla bocca, attraverso il soffio, e gli occhi attraverso lo sguardo di chi pratica la disciplina del Reiki, essa tende a fluire spontaneamente nel corpo del ricevente nei punti dove è maggiormente necessaria in modo spontaneo indipendentemente dall’operatore, che di suo conto deve attenersi a delle regole di rispetto, etica di libero arbitrio, praticare meditazione e pulizia delle proprie energie.
Il beneficio primario è prima di tutto il corpo che viene educato o ri-educato ad attivare prontamente il nostro naturale processo di guarigione, ne trarrà vantaggio poi anche la mente e lo spirito, la persona si sentirà immediatamente più rilassata e calma.

Reiki di cosa si tratta

Il Reiki dunque è un metodo di guarigione naturale, olistico (cioè, che lavora sulla totalità dell’essere).

La disciplina Reiki è principalmente una via di Crescita Personale, dove la verità, una volta sciolti i blocchi fisici, nutre la coscienza finalmente in grado di ampliarsi oltre i limiti che la mente le impone.
L’approccio alla disciplina del Reiki, costante e profondo nella sua pratica quotidiana, ripristina con incredibile velocità l’Armonia ed Equilibrio originario dell’individuo.
Per questo solitamente amo dire, durante i miei seminari, che la guarigione del corpo non è altro che un effetto collaterale della nostra Guarigione Spirituale.

In realtà, questo è stato l’insegnamento del Cristo, di Buddha e di tutti i grandi Maestri che hanno solcato la nostra amata Terra.

Reiki in cosa consiste

Un pò di storia

 

Sul web troviamo diverse storie variopinte sul Maestro Usui, create per lo più all’epoca ( si parla degli anni 30) per far accettare in Occidente un personaggio di una cultura completamente diversa dalla nostra, che praticava trattamenti di beneficio straordinario.

È, come sempre, tutto molto più semplice.

Reiki è nato con l’Illuminazione di Usui, il quale, come tutti i maestri illuminati hanno portato all’umanità intera uno strumento di illuminazione.

Pertanto il Reiki è una disciplina giapponese di nascita, ideata e creata dal Maestro Usui, non ha radici in nessun’altra disciplina.

Mikao Usui nacque il 15 Agosto 1865.

Il suo primo nome era Mikao e il secondo viene pronunciato sia Gyoho che Kyoho. Egli nacque nel villaggio di Yago nel distretto Yamagata nella prefettura di Gifu.

Da adulto, per potervi studiare, visitò molti paesi occidentali e anche la Cina.
La religione della sua famiglia era il buddhismo Tendai e da bambino studiò proprio in un monastero Tendai.

Si appassionò di arti marziali a partire da 12 anni e ne divenne presto un grande esperto. Praticò una variante del Qi Gong nota come Kiko ma si dice che conoscesse bene anche Morihei Ueshiba, fondatore dell’Aikido, Gichin Funakoshi (fondatore del Karate moderno) e Jigoro Kano (fondatore dello Judo).

Fu un abile e rispettato uomo d’affari. Assunto alle dipendenze di un potente uomo politico, Shinpei Goto, ebbe modo di viaggiare in lungo e in largo sia in Giappone che all’estero, diventando molto noto e accrescendo la sua vasta cultura grazie all’esperienza.

Usui non era un dottore o stretto, ma la vastità della sua cultura lo fece riconoscere come tale a livello onorifico: era un grande esperto di filosofia, psicologia, teologia, aveva buone cognizioni di medicina e di pratiche di guarigione.

Nel 1914 divenne un monaco laico Tendai detto zaike; questo gli permise di vivere a casa propria, in contatto con i suoi famigliari.
Un giorno si recò sul monte Kurama per ritirarsi nella meditazione e digiunò per 21 giorni, al termine dei quali percepì in sé la grande energia che definì” Reiki”.

Innanzitutto usò Reiki su se stesso e dopo lo sperimentò sulla sua famiglia. Avendo riscontrato un buon effetto sui più svariati malanni decise di condividerlo anche con altre persone.

Aprì una scuola ad Harajuku, a Ojama, Tekyo nell’aprile 1922 la Usui Reiki Ryoho Gakkai.

Iniziò ad aiutare molta gente, alcune delle quali giungevano da molto lontano, tenne anche seminari con i quali diffuse Reiki.

Nel settembre 1923, il devastante terremoto Kanto sconvolse Tokyo.

Migliaia di persone rimasero uccise, ferite o si ammalarono per le sue conseguenze.

Il dott. Usui pianse per la sua gente, ma portò anche Reiki nella città devastata e ne utilizzò il potere di guarigione per le vittime sopravvissute. La sua scuola divenne ben presto troppo piccola per gestire il flusso di pazienti, perciò nel febbraio 1925, egli ne costruì una nuova fuori Tokyo, a Nakano.

La sua fama si diffuse rapidamente in tutto il Giappone, e allo stesso modo si moltiplicarono gli inviti a recarsi in luoghi lontani e curare a distanza molti disturbi. Una volta andò a Kure, un’altra nella prefettura di Hiroshima, quindi in quelle di Saga e Fukujama.

Fu durante il suo soggiorno a Fukujama che venne colpito da un attacco fatale il 9 Marzo 1926. Aveva 62 anni.

 

L’eredità Spirituale di Usui Mikao

 

Per insegnare tutto ciò agli altri dovreste seguire i cinque principi dell’Imperatore Meiji e contemplarli nel vostro cuore.

Dovrebbero essere recitati quotidianamente, una volta al mattino e una volta alla sera.
1) Solo per Oggi non arrabbiarti.
2) Solo per Oggi non preoccuparti.
3) Solo per Oggi sii grato.
4) Solo per Oggi lavora con dedizione (pratica di meditazione).
5) Solo per Oggi sii gentile con gli altri.

 

The Boat of the Hope 

In risonanza a tutto ciò che ho spiegato del Reiki, il 28 maggio sarà la giornata mondiale dell’alleanza dell’acqua e della vita per fare con gioia ciò che ti da gioia: prega… medita… canta… suona… balla…ama.

Dedica il tuo amore alla vita, puoì farlo per l’acqua se vuoi, che è simbolo della vita in tutto il mondo che è la stessa dentro tutti noi.

Già in molti ci stanno credendo ( Reiki international day…Ho’oponopono international day…One sound day…) ora per far brillare davvero il sole di una nuova coscienza aggiungici il tuo raggio.

reiki cos'è

Quando balliamo assieme, suoniamo assieme, cantiamo, preghiamo, giochiamo, noi ci sentiamo a casa, parte di qualcosa di più ampi, parte dell’umanità… parte della vita…

Generiamo un campo di informazione che sincronizza i nostri cuori e le nostre menti.

Possiamo assieme creare una nuova informazione per questo mondo. Finché continueremo a reagire sempre nello stesso modo otterremo sempre i soliti risultati.

 

Nessun problema può essere risolto a livello di coscienza che lo ha creato e allora decidiamo ora, assieme, in quale tipo di informazione vogliamo far crescere i nostri figli.

Quando un’informazione è condivisa da tante persone, allora diventa patrimonio di tutta la specie.

Quando ciò che ora sembra speciale diventerà normale, allora il cambiamento avverrà e non serviranno decenni o secoli, basterà una sola generazione… la nostra.

Da qualche parte qualcuno dovrà pur cominciare. Io inizio da qui. Inizio da me. Inizio dai miei pensieri.
Inizio dalle mie azioni, dalle mie parole, inizio da oggi a celebrare la vita in tutte le sue forme e dò vita alla giornata THE BOAT OF THE HOPE (la barca della speranza), ho deciso di dedicare alcune ore della giornata del 28 maggio, nella mia amata città di mare, Grado (Friuli Venezia Giulia) in spiaggia, assieme ad amici, ed aperta a tutti quelli che vogliono partecipare un momento di musica e meditazione condividendo il Reiki.

Chi volesse seguire il mio evento lo trova sulla pagina facebook https://www.facebook.com/deniseoperatoreolistico/

 

reiki cos'è

 

Questa pratica, pur essendo frutto di conoscenze e tradizioni secolari, non è parte della “medicina ufficiale”, ossia di quell’insieme di pratiche mediche scientifiche fondate sulla sperimentazione clinica e di laboratorio. Questa pratica viene invece inserita tra le “medicine alternative” o “medicine non ufficiali”. Per tale ragione questa guida vuole essere solo una introduzione alla conoscenza di questa pratica, alla sua storia e alla spiegazione dei suoi procedimenti.

Questa guida ha solo carattere infomativo; non può, e non deve, essere in alcun modo intesa come un’invito a seguire i dettami di questa pratica, cosa che viene sempre e solo lasciata alla libera scelta del lettore. Desideriamo altresì invitare sempre tutti i lettori a consultare prima di ogni cosa il loro medico di famiglia, e i relativi specialisti da esso consigliati, seguendo innanzitutto le vie della medicina ufficiale.

Ad esse può essere eventualmente affiancato un percorso che segua una o più pratiche di medicina “alternativa” o “non ufficiale”, ma queste non possono e non devono mai sostituire le terapie indicate dai medici. Sono in gioco la vostra salute e la vostra stessa vita, non dimenticatelo mai.

Terapie olistiche quali sono

Rubrica settimanale Shambala: Terapie Olistiche delle Emozioni a cura di Falcomer Denise Operatore Olistico specializzata in bio-terapie e discipline orientali
3939405536

 

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Policy
Sviluppato da Roberto Antonacci, siti web bari